Documento Programmatico

L’Intergruppo parlamentare “Obesità e Diabete” è stato costituito in seno alla XVIII Legislatura, quale spazio di dialogo e confronto parlamentare permanente e bipartisan sui temi dell’Obesità e del Diabete.

L’Intergruppo é formato da Deputati e Senatori eletti nella XVIII legislatura che, in modo coordinato, s’impegnano per dare impulso e concretezza, attraverso gli strumenti legislativi a disposizione degli organismi parlamentari, alle istanze provenienti da tutti i soggetti operanti nel mondo dell’obesità e del diabete, intervenendo, con particolare pro-attività, su tutti quei determinanti e fattori di rischio che possano ridurne la prevalenza, specie in ambito urbano. 

Entro il 2030 una migrazione di massa porterà, infatti, 1,47 miliardi di persone dalle campagne alle città, causando un incremento anche di obesità e diabete. 

Lo sottolineano importanti documenti che individuano nella lotta all’obesità e al diabete in ambito urbano una delle priorità d’azione per le Istituzioni governative e i Sindaci nel settore dell’urban health, quali:

  • Italian Diabetes and Obesity Barometer Reports (2019); 
  • “Copenhagen Consensus of Mayors for healthier and happier cities for all” – OMS in Europa (2018);
  • European Association Leadership Forum Berlin Declaration on Diabetes (2018);
  • “Roma Urban Health Declaration” – G7 Salute Presidenza italiana (2017);
  • Manifesto per la “Salute nelle città: bene comune” – Health City Institute-ANCI (2017);
  • “Bending the curve” – Cities Changing Diabetes Summit di Houston (2017);
  • “2015 Milan Declaratioin: A Call to Action on Obesity”;
  •  Risoluzione ONU “World Diabetes Day Resolution” 61/225 (2007);

Obesità e Diabete rappresentano ormai un problema, definito a più riprese di carattere pandemico, rilevantissimo di salute pubblica e di spesa per i sistemi sanitari nazionali.  Una spesa che diverrà insostenibile se non saranno adottate politiche di prevenzione adeguate, non disgiunte da programmi di gestione della malattia in grado di affrontare il fardello delle co-morbidità, cioé ad intendere la situazione nella quale si verifica in uno stesso soggetto una sovrapposizione e influenza reciproca di più patologie.

Obesità e Diabete affliggono principalmente categorie sociali svantaggiate, con minore capacità di reddito e minore livello d’istruzione, oltre che con maggiori difficoltà di accesso alle cure. Si riverberano, dunque, in un profondo tema di riflessione che è la disuguaglianza, innestando un vero e proprio circolo vizioso che coinvolge gli individui che vivono in condizioni disagiate, i quali devono far fronte a limitazioni strutturali, sociali, organizzative e finanziarie che rendono difficile compiere scelte salutari per un’adeguata qualità di vita.

La dimensione della questione è tale da meritare l’attenzione massima delle Istituzioni e della politica e da rappresentare una priorità nell’ambito delle scelte da adottare e delle azioni da intraprendere, nel breve periodo, in termini di salute pubblica.

Per queste ragioni, l’Intergruppo Parlamentare “Obesità e Diabete” intende coinvolgere il Parlamento, il Governo e tutte le Istituzioni, anche a livello territoriale, sulla questione, rendendo quanto più possibile partecipi del processo conoscitivo, informativo e decisionale i cittadini stessi.